IBAN N26: Italiano o tedesco? Scopri la Novità

L’IBAN N26: Italiano o tedesco? Forse non lo sai, ma chi sceglie di rivolgersi a N26 per gestire i risparmi si affida a una banca tedesca, che permette di controllare ed effettuare operazioni sul conto corrente direttamente da una app sullo smartphone (Android o iOS) o una Web App sul computer.

Per questo motivo N26 IBAN (International Bank Account Number) è stato tedesco per tutti i clienti registrati prima del 26 marzo 2020, e i primi due caratteri sono DE, le lettere che identificano il sistema bancario tedesco a cui seguirà il codice della banca ovvero 10011001 e le 10 cifre che corrispondono al numero di conto personale.

Dal 27 Marzo 2020 però, per tutti i nuovi clienti N26, l’IBAN N26 E’ ITALIANO, ciò porta tutta una serie di vantaggi come:

  1. diventa piú semplice utilizzare N26 come conto primario per l’accredito dello stipendio o
    della pensione;
  2. è possibile collegare direttamente l’addebito di tutte le utenze domestiche e di tutti gli
    abbonamenti (bollette, utenze telefoniche, pay tv ecc.);
  3. I clienti possono godere di una promozione sull’imposta di bollo che, in caso di saldo medio superiore a
    5.000 euro, verrà pagata direttamente da N26 fino al 30 settembre 2020.

A questo punto, se non l’hai già aperto, puoi richiedere anche tu il conto corrente n26 direttamente online sul loro sito https://n26.com/it-it .

A cosa serve?

iban n26

Se hai la necessità di comunicare a clienti e fornitori il tuo IBAN N26 devi sapere che puoi trovarlo facilmente nel sito di online banking N26 o guardando l’estratto conto personale. L’N26 IBAN rappresenta una sorta di DNA del conto corrente e permette di identificarlo in modo univoco, oltre ad essere necessario per eseguire qualsiasi operazione bancaria. Ricordiamo che N26 è uno dei migliori conti correnti online disponibili ad oggi sul mercato.

Pertanto, nel digitarlo online o nel comunicarlo ai clienti è fondamentale che le cifre siano indicate correttamente, dato che un IBAN sbagliato impedisce di ricevere il trasferimento in denaro. Inoltre, la funzione dell’IBAN è quella di fare bonifici in Euro in tutta l’area SEPA (Area Unica per i Pagamenti in Euro) o per ricaricare il conto da un altro conto corrente o, ancora, da PayPal.

Non solo: ogni dipendente dovrà fornire il codice IBAN al datore di lavoro per farsi accreditare lo stipendio sul conto N26 e comunicare l’IBAN N26 a tutti coloro che devono fare un versamento di denaro sul conto corrente.

Ricordiamo che i costi N26 per i bonifici in Europa son sempre pari a 0.

Dove trovare l’IBAN

Tutti i clienti della banca tedesca N26 possono visualizzare l’IBAN e il BIC sull’estratto conto o nella sezione Il mio conto dell’app mobile o della Web App. Inoltre è possibile condividere questi due dati cliccando su Condividi e scaricare le informazioni sul proprio conto in formato PDF, selezionando l’icona a forma di nuvola nella WebApp.

IBAN italiano e tedesco: caratteristiche

L’IBAN italiano è diverso dall’IBAN tedesco. Il primo è composto da 27 caratteri e inizia con il Codice Paese IT a cui seguono il codice di controllo di regolarità, il CIN, l’ABI e il CAB. Le ultime 12 cifre corrispondono, invece, al numero di conto personale.

L’IBAN tedesco è composto, invece, da 22 caratteri e inizia con DE seguito dal codice di controllo di regolarità e dal codice banca che, nel caso di N26, è 10011001. Completa l’IBAN tedesco il numero di conto a 10 cifre che, nel caso di N26, inizia con 26.

Se invece stai cercando un conto corrente aziendale online, con IBAN italiano, potresti dare uno sguardo a Qonto.

IBAN N26 e normativa europea

Anche per i vecchi IBAN DE ottenuti prima del 26 marzo 2020, chi non lo accetta viola la legge europea del 1 febbraio 2016 e in particolare l’art.9 della regolamentazione 260/2012 del circuito SEPA. Se, quindi, un ente dovesse rifiutare il tuo IBAN N26 in quanto tedesco è importante segnalare la cosa alle autorità competenti ovvero la Banca d’Italia e l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.