Samsung Pay: Vantaggi e Svantaggi

Uno dei sistemi di pagamento più utilizzato con il proprio cellulare è Samsung Pay.

Samsung Pay è il metodo di pagamento che consente di pagare avvicinando il proprio smartphone Samsung al POS, sfruttando la tecnologia NFC (Near Field Communication). Solo gli ultimi cellulari Samsung supportano questa funzionalità.samsung pay

Cos’è Samsung Pay e come funziona?

Innanzitutto chiariamo di cosa si tratta. Samsung Pay è un sistema di pagamento tramite smartphone e smartwatch che può essere utilizzato nei negozi fisici abilitati. Rispetto alla tradizionale modalità di pagamento, con Samsung Pay, non sarà necessario utilizzare la carta di credito in maniera fisica, perché tutti i dati della nostra carta saranno memorizzati nel nostro smartphone, il quale fungerà da “ponte” tra carta di credito e POS (l’apparecchio utilizzato dai negozianti per la lettura di carte di credito e di debito).

Per poter utilizzare questa nuova tecnologia, però, sono necessarie alcune premesse.

1. Compatibilità cellulare

Prima di tutto, dobbiamo verificare che il telefono Samsung in nostro possesso sia compatibile con il sistema Samsung Pay. Non tutti gli smartphone e i prodotti Samsung, infatti, sono compatibili.

Questi sono quelli che, ad oggi, presentano la possibilità di poter aderire al sistema: Galaxy Note9, Galaxy S9/S9+, Galaxy Note8, Galaxy S8/S8+, Galaxy S7 edge, Galaxy S7, Galaxy S6 edge+, Galaxy A7 2018, Galaxy A8, Galaxy A6/A6+, Galaxy A5 2017, Galaxy A5 2016, Galaxy Watch, Gear S3 classic/frontier o Gear Sport.

2. Compatibilità carta di credito

Una volta appurato che il nostro dispositivo Samsung è compatibile, dovremo verificare che la nostra carta di credito sia tra quelle supportate.

Bisogna premettere che tutte o quasi le carte di credito o carte prepagate normalmente presenti sui circuiti di credito italiani sono compatibili, ma per una visione più ampia e sicura, il consiglio che diamo è quello di consultare l’apposito sito web che Samsung ha dedicato proprio a questo sistema di pagamento. L’elenco, infatti, è continuamente aggiornato, tanto che se la vostra carta di credito non dovesse essere compatibile ad oggi, potrebbe divenirlo a breve.

3. Registrazione della propria carta di pagamento

Se entrambe i punti precedenti dovessero essere accontentati, si potrà procedere con la registrazione della carta di credito nel nostro sistema Samsung Pay.

L’operazione è semplice e veloce e parte dalla registrazione del proprio account Samsung. Avere un account Samsung, infatti, è d’obbligo per l’utilizzo di questo sistema di pagamento.

Il secondo step è quello relativo all’installazione dell’applicazione Samsung Pay sul proprio dispositivo. Basterà cercarla nel Play Store e procedere alla sua installazione sul dispositivo; una volta installata, si dovrà effettuare il login nell’applicazione utilizzando il proprio account Samsung.

Il terzo step consiste nell’aggiungere la propria carta di credito a saldo o prepagata all’applicazione Samsung Pay.

Come fare:

  1. Fare “tap” sulla voce Aggiungi carta che si trova nella schermata dell’applicazione;
  2. Si avvierà in automatico la fotocamera del dispositivo attraverso la quale inquadrare la carta di credito da aggiungere.
  3. Il sistema guiderà l’utente attraverso diversi passaggi per l’inserimento dei dati.
  4. A seconda dell’istituto di credito al quale la carta di credito farà capo, potrebbe essere necessario anche confermare la propria identità attraverso un sistema di riconoscimento con sms che verrà inviato al numero di telefono di riferimento presente sull’account Samsung.

La procedura non è assolutamente complessa e non si discosta di molto rispetto a quella da effettuare per la registrazione ad altri servizi e app, come quelle di messaggistica come Whatsapp.

Il sistema si prenderà alcuni istanti (fino a 10 minuti) per verificare che tutti i dettagli della carta di credito siano stati inseriti correttamente e che la carta sia effettivamente “coperta” e non bloccata o scaduta.

Si tratta dei normali controlli che vengono puntualmente effettuati ogniqualvolta effettuiamo ordini o acquisti sia online (attraverso siti di e-commerce) sia offline (ad esempio quando effettuiamo acquisti nei negozi fisici). Una volta che la procedura sarà andata a buon fine, la carta di credito e tutti i suoi dettagli saranno regolarmente inseriti nel portafogli virtuale rappresentato dalla applicazione Samsung Pay.

La procedura per l’installazione dell’applicazione su di un eventuale smartwatch sarà identica a quella che viene normalmente adottata per l’installazione delle app sui dispositivi smartwatch della casa coreana, cioè attraverso la app Samsung Gear installata sul proprio smartphone.

Una volta installata e debitamente configurata l’applicazione Samsung Pay sul dispositivo, compreso l’inserimento della propria carta carta di credito all’interno del sistema. Nel caso dello smartwatch andrà impostato anche un codice PIN, che servirà da protezione dei propri dati e delle proprie carte di credito.

Samsung Pay sicurezza

Per quanto riguarda i criteri di sicurezza, infatti, Samsung è decisamente stringente. Per quanto riguarda la protezione dei dati delle carte di credito sugli smartphone, infatti, la protezione è assicurata dal controllo con impronta digitale o lettura dell’iride, oltre che dal classico PIN. Inoltre, i dispositivi Samsung sono protetti dal sistema Samsung Knox, che protegge in maniera sicura e blindata tutti quanti i nostri dati.

Una volta effettuati tutti questi passaggi, il nostro sistema sarà abilitato per effettuare i pagamenti con il nostro dispositivo smartphone o watch.

Come effettuare i pagamenti

Il pagamento nei negozi fisici potrà essere effettuato presso tutti gli esercizi commerciali che prevedono un POS con tecnologia contactless NFC. Al momento del pagamento basterà avvicinare il proprio dispositivo al POS dopo essersi autenticati nell’applicazione Samsung Pay attraverso i sistemi di riconoscimento di sicurezza biometrici o tramite il classico PIN.

Il tempo di esecuzione sarà velocissimo e soprattutto sicuro. Nessuno sarà in grado di decriptare i vostri dati anche perché le transazioni e i dati della carta di credito non vengono trasmessi “in chiaro” ma attraverso un token di cifratura che permetterà soltanto alla vostra banca di decifrare il titolare della carta e il numero della carta stessa.

Entro pochi secondi arriverà al negozio la conferma dell’avvenuto pagamento e voi potrete andarvene con il vostro nuovo acquisto.

Il tutto senza aver dovuto prendere in mano il vostro portafogli, senza aver corso il rischio di smarrire o dimenticare in negozio la vostra carta di credito, o, peggio, senza aver rischiato di farvi carpire i dati della carta da nessuno.

Dicevamo un sistema veloce, rapido e sicuro. In una parola: Samsung Pay.

Samsung Pay N26

Al momento il conto corrente N26 come le sue carte, non sono supportate da Samsung Pay.

Puoi comunque scoprire i vantaggi di N26 analizzati in questo articolo.

Alternative a Samsung Pay

I principali concorrenti sono i famosi Apple Pay e Google Pay, che funzionano in maniera molto simile.