Bancomat Pay: l’app per gli acquisti online

E’ passato tanto tempo dal lancio della prima carta bancomat che risale al 1983, destinata ad operare sul circuito BANCOMAT. Con questa carta a banda magnetica, si poteva infatti avere accesso al prelievo di contanti su tutto il territorio nazionale, utilizzando i classici sportelli automatici ATM di qualsiasi banca. Una vera rivoluzione per quei tempi.

Da quei tempi, questa carta di debito è diventata la più utilizzata tra gli italiani, con circa 37 milioni di tessere in circolazione e con pagamenti e prelievi in crescita rispetto gli anni precedenti, detiene circa l’80% del mercato dei pagamenti con carta di debito.

Intesa Sanpaolo è il primo primo azionista con il 22% delle azioni aziendali ed Bancomat è un brand forte e diffuso, in fase di trasformazione e valorizzazione.

app bancomat pay

La carta Bancomat, diventata poi in versione VPAY per consentire il pagamento presso le strutture affiliate al circuito, non bastava più e non potendo essere utilizzata per i pagamenti online o per lo scambio di denaro istantaneo tra i privati ha portato la grossa azienda BANCOMAT S.p.a. a studiare un evoluzione della stessa:l’app  Bancomat Pay.

Tramite l’app Bancomat Pay (non sarà necessaria la re immissione di una nuova carta fisica) in fase di rilascio infatti, la nostra tradizionale carta bancomat potrò essere utilizzata anche per lo shopping sul web e per lo scambio di denaro istantaneo tra i consumatori, attraverso la funzionalità Jiffy, lanciato nel 2017 da Sia e già usato da 120 banche. Finalmente anche l’Italia inizia ad affacciarsi nel mondo delle app di scambio di micro pagamenti direttamente collegati al proprio conto bancario. Un famoso esempio di successo del settore è l’app N2, la banca online che si sta diffondendo molto velocemente in tutta Europa, o Venmo, la più utilizzata negli Stati Uniti e di appartenenza di Paypal.

Purtroppo però ci vorrà del tempo prima che gli esercenti siano pronti all’utilizzo di questo nuovo circuito, in ogni modo da questo gennaio 2019, questo nuovo sistema di pagamento può già essere utilizzato su tutti  i siti che lo accettano.

L’app dedicata Bancomat Pay è disponibile gratuitamente per smartphone iOs e Android, in alternativa può  essere utilizzata l’applicazione di home banking della propria banca. E’ la prima volta che le carte di debito Bancomat possono essere utilizzate per gli acquisti online.

Scambio di denaro tra privati e e nei negozi. Lo scambio di denaro avverrà in 2 modalità. La prima, attraverso l’uso della propria rubrica interna all’applicazione, dopo aver  selezionato il destinatario, l’importo e un messaggio di testo potrà essere effettuato il pagamento istantaneo (sistema davvero utile per scambiare denaro tra amici ). Quindi verrà utilizzato il classico numero di telefono per inviare dei soldi. Nel secondo caso, tra privati ed esercenti convenzionati PagoBancomat, nel momento del pagamento l’esercente tramite il suo sistema genererà un qr code, che letto dall’app del cliente, farà partire il pagamento instantaneo.

L’azienda Bancomat, ha comunicato che sta anche lavorando un sistema di pagamento che semplificherà i pagamenti con la pubblica amministrazione PagoPA.

Come comunicato da Alessandro Zollo, amministratore delegato dell’azienda, con Bancomat Pay vogliono fare il primo passo per entrare nel momento dei servizi di pagamento del futuro.

Una valida alternativa che permette di effettuare le stesse operazioni offerte da Bancomat Pay e la Banca online N26 che offre un conto corrente gratuito con una carta di debito VISA gratuita collegata direttamente al proprio conto corrente.

All’interno di questo articolo ne abbiamo parlato in maniera approfondita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *